in

Ama me

Abbiamo perfino sognato Parigi insieme; Sognereste mai di andare a Parigi con la persona della porta accanto che proprio non vi sopporta e che non sopportate neanche voi? Peccato che ogni notte, i sogni – ancora loro – dicono altro, dato che ne siete completamente, perdutamente innamorate. Così Parigi è perfetta, per litigare di nascosto e fare pace al buio subito dopo, e lasciare che ogni lampione illumini tutti i baci che riuscite a concedervi. Non sarà facile prendere quel treno con tutti quei no nelle scarpe, e negli occhi: la delusione taglia corto, toglie le parole, la voglia di spiegarsi. Se non t’importava, perché Parigi e non vicino casa, lungo le vie di sempre, con le parole sempre le stesse: “scusa, ho fatto tardi, non ho avuto un attimo per me”? Ho rinunciato a tutti i miei attimi per la mia personalissima Parigi fra le mie vie, fra le mie pagine, fra le mie canzoni, fra i miei sorrisi inaspettati, fra quello che dicevi, fra gli istanti infiniti, fra quello che doveva essere bellissimo e si è rivelato doloroso, allusivo al niente che temevo di essere perché quello sentivo; E tu parlavi di Parigi..  Nessuno c’è stato senza sapere già tutto il necessario: prima di partire, semplicemente ama.

Cosa ne pensi?

1 Blop
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il ballerino di Bata

Non sono pronta