in

La terrazze della gioia

Mi offro a te nel vento della sera,

mi offro a te nelle fiandre che disegnano la tua anima,

mi offro a te fissandoti nell’aurora profumata

dell’ultimo abbraccio del tempo.

Mi spoglio della mia irragionevole ragione

e, seppur straziato dai dolori

ti prendo per mano e ti porto

oltre l’ultima mareggiata.

Cosa ne pensi?

176 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 Opinioni

clichè

La media ragione