in

VESTITI, ANDIAMO

Vestiti, andiamo!

Non so ancora per dove,  

per vie  intraprese per gusto

o per passione.

Arriveremo così

dove il bianco s’ accende 

e si colora,  

e non un suono o un  qualsiasi rumore 

ci sfiora.

La luce è ormai alta

e avanza scalza 

e prepotente

scalpita

per l’ assenza  

di nuvole e cemento,

ha scardinato  la porta

a colpi di miele e vento.

Tutto qui è mattino

 tondo e dominante

oro giallo di vento buono 

e di frumento,

ed in noi

la Primavera

è già in libero fermento.

ROSITA MATERA

DALL’ EBOOK AMAZON “ABBI CURA, raccolta di poesie” di Rosita Matera 

Cosa ne pensi?

48 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alcuni testi di Impercezioni (1994-1997)…

Ho solo bisogno di una birra…