in

Cuore di paglia

In quest’alba

col cuore di paglia

ospito parole al bisogno

nel magro silenzio

d’una corsa al sogno.

E rigiro sulle labbra

la luce leggera d’una ferita

zoppica l’ombra

chiusa l’imposta.

Non è mai poco

il fianco sospeso nel vuoto.

Cosa ne pensi?

3 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Quando "attaccano un bottone"…

I problemi dell'Italia…