in

SUD (La poesia del quotidiano)

 Siamo una terra antica di lunghi silenzi,

 dove le attese sono stagioni,

 dove i giorni, le settimane,

 si misurano a semine,

 a venti a favore, 

 e a raccolti, 

 di tarda vendemmia.

 Terra morigerata, 

 di panni stesi col bergamotto,

 per profumare il corredo 

 della giovane sposa.

Terra di Santi, di eroi, 

di canti e carretti, 

di detti sapienti,

di merlettate nicchie, 

di preci sommesse 

o solo pensate,

di vicoli stretli, 

in muratura di calce,

di arroventate estati

scritte in oro su selce.

Terra di archi e arcolai, 

di sole e solai, 

di rose e rosai,

di donne chine sull’ uscio di casa

a stender la pasta per il giorno di festa.

Terra di grano,

di piatti sbeccati.

di giare stondate,

d’olive spremute da mani sapienti:

gesti sigillati da odori e silenzi 

scolpiti per sempre 

nella poesia del Tempo.

ROSITA MATERA

Cosa ne pensi?

66 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 Opinioni

CECI N’EST PAS UNE PIPE

Michael Connor