in

"Fino a che punto"

Fino a che punto sei libero

Nessuno lo sa.

Fino a che punto sei fragile

Nessuno lo sa.

Fino a che punto sei vivo

Nessuno lo sa.

Fino a che punto.

Fino a che.

Fino a che ci sarà aria nelle tue viscere

E sangue, nelle tue vene.

Fino a che ci sarà sole sulla tua fronte

Ed onde, sulla tua pelle.

Fino a che ci sarà futuro sul tuo cammino.

Fino a che.

Fino a che ci sarà terra sotto le tue scarpe

E sudore, sul tuo lino.

Finché ci sarà lana sulla tua testa

Ed Africa, sul tuo cammino.

Finché ci sarà forza sulle tue braccia

e libertà, nel tuo destino.

Fino a che.

Fino a che ci sarà musica nella tua testa

E rumore, tutto intorno a te.

Fino a che ci saran voci nella tua voce

E mondi infiniti, dento di te.

Fino a che sarà rabbia in questo domani

E amicizia, sotto un camino.

Fino a che punto.

Fino a che.

Ci sarò io, accanto a te.

Emanuela Schiavoni (tutti i diritti riservati)

Dalla raccolta “Emozionalia”, Arduino Sacco Editore

Musica “Fino a che punto” pianoforte – Federico Paolinelli

Ascolta l’audiolibro “Emozionalia” sul sito di Arduino Sacco Editore, testo n° 32

Cosa ne pensi?

3 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VITA CAMPESTRE

Ti amerò per sempre