in

Indagine su Mozart

“Don Immanuel, nonostante fosse infreddolito, indolenzito dal trattamento ricevuto, appena sfuggito a un tentativo di omicidio, riconosceva subito il profumo della principessa Alexandra che sedeva nella carrozza, con una coperta sulle gambe, una pelliccia di volpe sulle spalle, un velo nero a coprirle il viso, un colbacco di visone bianco sulla testa da cui fuoriusciva un piccolo ciuffo di capelli biondi…”. Questo è l’incipit del ventesimo e ultimo capitolo del mio romanzo breve disponibile su Amazon in formato digitale o cartaceo. Inoltre chiunque fosse interessato, ha la possibilità di leggere gratuitamente sempre su Amazon l’estratto delle prime pagine. Di seguito pubblico un riassunto del ventesimo e ultimo capitolo: sulla carrozza il precettore trova la principessa a cui confessa tutta la congiura per uccidere W. A. Mozart da parte del marito principe e del mercante suo braccio armato. La donna accoglie la notizia con amarezza, sopratutto quando viene a conoscenza del vero motivo dell’assassinio. Quando arrivano davanti al palazzo gli comunica che un posto da precettore lo attende in un collegio lontano, mentre lei va a riprendere il suo posto di moglie del principe.  

Cosa ne pensi?

0 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Kimmidoll – Storie per non dormire 02

'Il cavaliere senz’ombra', di Raffaele Olivieri