in

Il cognome del nonno

“La vita riprendeva dopo il passaggio della guerra, la sofferenza di chi l’aveva fatta e di chi l’aveva subita era comune. Forse, l’unione di due patimenti, diversi ma simili, portava alla nascita di un comune sentimento…

Napoli, 1943. Mentre la guerra ancora imperversa, le vite di una giovane partenopea e di un soldato afroamericano si legano inestricabilmente. Perché un solo sentimento riesce a vincere l’odio, e non può che essere l’amore.”

Questo si legge sul retro del mio nuovo romanzo breve edito dalle Edizioni Leonida di Reggio Calabria, disponibile in preordine sul sito dell’editore. Chiunque fosse interessato, può acquistarlo, leggerlo, recensirlo, farmi sapere la sua opinione e i suoi suggerimenti. È una storia d’amore, declinata a 360 gradi: l’amore tra un soldato afroamericano e una ragazza napoletana, tra un padre e una figlia, tra una madre e un figlio,  tra un nonno e un nipote, circondati dalla peggiore tragedia capitata all’Italia nella sua lunga storia, la seconda guerra mondiale.

Cosa ne pensi?

0 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Senso unico