in

Quando contano pure le stelle

È il silenzio nel rumore che fa pensare.

Quello che assomiglia a una porta chiusa per sempre.

Quello che gorgoglia, che assorda, che cura o non cura.

È il tempo dentro le parole, è il battito che strepita in una stanza a parte, quella dell’amore.

È il silenzio di mente e cuore, di una conversazione con se stessi  nel labirinto del vuoto, il mozzafiato di un passato che scorre e va, perché se la vita a volte è una fuga, è anche una panchina su cui sedersi  e provare a vedere con altri occhi l’indomani dopo la notte, quando contano pure le stelle.

Cosa ne pensi?

0 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sognai

aforisma