in

Poesia

Prestami la tua ala e ti condurrò in alto, soffierò sulla sabbia che ricopre i tuoi occhi e ti preserverò dall’umidità della notte.

Non mandarmi via il sole non ti brucerà, filtrerò i suoi raggi e saranno carezze sul tuo corpo.

Perché tremi? Non lasciar cadere quest’unica ala che ci tiene uniti, aspetta…è già caduta! La raccoglierò e come se fosse una bandiera ed io un soldato ferito la porterò a te. 

Ti sarà restituita la tua libertà, terrò solo l’asta come ricordo della mia ultima battaglia.

Cosa ne pensi?

7 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alba-poesia

Rimani