in

TRAIT D'UNION

Pare riflettere ombre,

eterno mughetto,

intaglio odoroso.

Affiorano, 

dal dorso

di conchiglia,

screziati ippocastani,

evelti arbusti

lacustri,

felci di giada.

Passi repentini,

oltre l’egida

muraglia,

incrinano orme,

la foce traligna,

la frasca d’alabastro.

Il funambolo

trattiene

l’ultimo raggio

di luna,

accorda ad Oriente

il profilo dell’alba,

e l’iride discioglie,

di vapore acquamarina,

smussate pietre rade.

Thea Matera ©️

(Dal libro:” CARTEGGI PERPENDICOLARI ” –   Amazon.it, Copyright 2022©️)

Cosa ne pensi?

12 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ÉTOILE MATINAL

Sulla Cina…