in

OPORA (Ut Pictura Poesis)

E di Settembre

non volli tornare

alla foglia rossa

che s’affolta

nel risciaquìo di pozze,

all’oro che giace

di snudate radici,

d’inquieti stormi

e di giardini stagni,

dell’immutabile andare…

strinato cielo di vendemmia

puniceo ventaglio di corniola,

come cieco fuoco

va spegnendosi d’amore.

Thea Matera ©️

Cosa ne pensi?

43 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

OuLiPo

COGNITIO (Liber Libertatis)