in

MIREPOIX

Illividisce il cielo sopra i mandorli,

ancora non palpita il nuvolo

sulle gòre di acquitrini ,

stretta fra due muri 

la trave sghemba,

si stiracchia la rigaglia

di calcina.

E’ primavera sull’iperico,

il rivo indocile s’argenta

sotto il nido roccato

 della cicogna nera,

si dibatte il masso 

nel tripudio di cassis,

a ronciglio si ravvolge il leccio,

procombe il pomo 

sul ramo gridellino

in un clangore di caviglie.

Deflette il merlo remigante

a ridosso della chiana,

si confonde

la piaga inanellata della spera

la statura del carpo cavo,

onusto di molecole cenerite

del mazzocchio di cepulla.

Thea Matera ©️

(Dal libro:” CARTEGGI PERPENDICOLARI ” –   Amazon.it, Copyright 2022©️)

Cosa ne pensi?

9 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WINDSWEPT TREES (Alberi spazzati dal vento)

Due parole soltanto sulla morte…