in

ADELE

Adele passa tra i banchi,

silenziosa e lieve se ne va…

un soffio la fa volare tra i campi

come la vita, poi ritornerà.

 

Bella e riccioluta 

guarda e saluta il mondo

danza con i compagni

in un gran girotondo.

 

Fiori, profumi e ricordi

della sua scuola di periferia,

mette nel suo zainetto

prima di andare via.

 

Raccoglie gioia e sorrisi 

dei grandi e dei bambini,

non dimentica l’odore

del fresco ciliegio dei giardini.

 

Conserva il diario dei ricordi

che aprirà un giorno con stupore

tra quelle pagine troverà

sorprese d’ogni colore.

 

Emozioni di amicizia 

e parole d’affetto gradite,

lacrime di felicità

per averle vissute.

 

Gli anni passano…

e Adele crescerà

sarà un bellissimo fiore

che presto sboccerà,

 

spanderà il suo profumo

ovunque lei andrà,

riempirà ogni cuore

di tenerezza e bontà.

 

Studierà e la vita 

le farà compagnia,

poi sotto le stelle

leggerà questa poesia…

 

penserà alla Calabria

e all’azzurro del mare,

ai suoi amati compagni 

che non potrà scordare.

 

Delle care maestre

seguirà gli insegnamenti,

ma porterà nel cuore

i loro buoni sentimenti,

 

Se un giorno il distacco  

sarà duro per Adele,

l’amore sarà dolce

sempre più del miele…

 

quel dono importante

che perder non potrà

è l’amore che ha lasciato…

e in cuor suo ritroverà.

 

Passa il tempo 

e volerà sulle nuvole

perché crederà 

un po’ di più alle favole.

 

I sogni viaggiano

a ritmo del vento

“le cose belle”

durano un istante.

 

Adele, passa tra i banchi

silenziosa e lieve se ne va…

un soffio la fa volare tra i campi

come la vita, poi ritornerà. 

 

(T. Averta)

Cosa ne pensi?

1 Blop
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

IN CAMMINO CON IL CUORE

IL MIO BORGO NATIO