in

COURANTS (The Poet Recompensed)

Il poeta rimesta luminanze,

plasma la parola e ne fa dono

al torso avvinto,

a chi ha dissolto l’iride

nell’ombra del travaglio,

a chi tiene la testa

fra due rebbi di pàlmola,

due incompite coste.

Innerva tele di corimbi

spigrisce il germe peritoso,

rispigola barbagli

per chi a giumella

tiene i palmi

nel grembo della notte,

nel nocchio rubello

della rodonèa di stami.

Thea Matera©️

EBOOK “CARTEGGI PERPENDICOLARI” DI THEA MATERA – ON AMAZON

Cosa ne pensi?

21 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricordi dell'invasione

Il precipizio