in

PANE NOSTRO

Pane, Sacra Luce,

Pane Santo

che ravvede e schiara,

Pane antico,

fra braccia sopraffatte

di contadini scalzi,

nei campi giugnoli

profusi di spighe e fiordalisi.

Pane nero, tra mani grinze

imbianchite di farina,

di pavorose donne

in frusti scialli.

Pane amaro,

brucia il sale dell’impasto

sopra il cuore,

mestato pane d’orzo,

implorato pane secco,

nei sacchi scabri

di mandorle verdi.

Thea Matera ©️ 

(Dal libro:” CARTEGGI PERPENDICOLARI ” –   Amazon.it, Copyright 2022©️)

Cosa ne pensi?

13 Blops
Blop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I semplici

IL PROFUMO DELLE ROSE